Pubblicato in: Articoli, Validi

Cani guida per disabili motori

pet_therapy

I cani non aiutano solo i disabili visivi e gli audiolesi, ma anche i disabili motori. Possono rappresentare l’ausilio fondamentale per il raggiungimento dell’autonomia del disabile fornendo un aiuto pratico per fare cose che risultano troppo faticose, possono mettere a disposizione i loro occhi, oppure il loro udito acuto.

U-Dog è un’Associazione di  Promozione Sociale ONLUS creata con la finalità primaria di preparare cani d’assistenza per persone con disabilità visive, uditive e di locomozione, favorendo il loro inserimento e la loro integrazione nelle attività sociali e civili.

La nostra esperienza e professionalità ci permette spaziare tra i più diversi ambitidell’interazione e della creazione del rapporto uomo-cane: dalla preparazione dei caniguida per non vedenti e da assistenza per audiolesi, ai cani d’assistenza per persone con disabilità motorie.

Oltre a ciò svolgiamo attività di Pet Therapy.

U-Dog è nata dalla lunga esperienza maturata nel campo della cinofilia e nello studio della relazione uomo-cane. Oltre vent’anni di studio e lavoro nei più diversi ambitidell’interazione e della creazione del rapporto uomo-cane.

Le competenze e l’esperienza così acquisite hanno portato a notevoli risultati nellapreparazione delle più diverse tipologie di cani “da lavoro”.

La filosofia della nostra Associazione prevede infatti che ogni cane venga addestrato e preparato con cura minuziosa a svolgere compiti personalizzati a seconda delleesigenze di ogni persona.

I nostri metodi si incentrano sul rifiuto dell’adozione di moduli standard d’addestramento che tendono a tipizzare sia le persone sia gli animali.

Ogni essere vivente, nella nostra prospettiva, ha una peculiarità che va indagata e valorizzata per poter comprendere al meglio le esigenze specifiche di cui ognuno èportatore per instaurare un rapporto virtuoso con l’animale, nel rispetto dell’alterità cheanche esso rappresenta.

Crediamo importante infatti promuovere ed approfondire una corretta relazione tra uomo e animale, il più possibile rispettosa delle esigenze di entrambi. Per questo per noi l’addestramento prevede due parole chiave: comprensione e rispetto.

Dal 2001 i soci hanno lavorato a vario titolo in iniziative cinofile in ambito sociale e relazionale.

Tra queste attività assume particolare rilievo l’impegno in attività e terapie assistite con l’ animale (Pet Terapy), impiegando animali specificatamente addestrati, per diminuire la solitudine, migliorare la qualità di vita, accrescere la capacità d’apprendimento creando la motivazione necessaria per raggiungere obiettivi prestabiliti. Queste attività possono essere utilizzate negli istituti geriatrici, negli ospedali, nei centri di riabilitazione, nelle scuole, nei centri di recupero, ecc.

Esemplificative a riguardo sono le sopracitate esperienze con il l’istituto Penitenziario di Verona e di Vicenza e con la Comunità di San Patrignano.

U-Dog svolge la funzione di assicurare alle persone diversamente abili e agli anziani un’adeguata autonomia di movimento attraverso l’affidamento di cani addestrati per lo scopo, favorendo in tal modo il loro inserimento e la loro integrazione nelle attività sociali e civili. In tale ambito l’Associazione cura l’approvvigionamento, la selezione e l’addestramento di cani ed organizza l’Affiancamento teso a consentire alla persona cui verrà dato il cane d’assistenza l’apprendimento della corretta gestione dello stesso.

  • Sempre in ambito sociale U-Dog promuove attività e terapie assistite con l’ animale (Pet Terapy), impiegando animali specificatamente selezionati, per diminuire la solitudine, migliorare la qualità di vita, accrescere la capacità d’apprendimento creando la motivazione necessaria per raggiungere obiettivi prestabiliti.
  • Coerentemente con tali premesse, la nostra Associazione si impegna in una campagna di sensibilizzazione per promuovere le Pari Opportunità delle persone con deficit visivi, uditivi e nella libertà di movimento in generale.

U-Dog crede che la comprensione e la valorizzazione dell’individualità sia il punto di partenza imprescindibile dal quale partire per sviluppare ogni interazione: sia quella uomo-uomo, sia quella uomo-cane.

La chiave per realizzare ciò è un Approccio Interdisciplinare, che avvalendosi delle competenze maturare in campo Pedagogico, Veterinario e Tecnico Cinofilo di un equipe altamente specializzata, permette di coinvolgere tutti gli aspetti necessari per una corretta gestione non solo della fornitura di un servizio, ma anche della personalizzazione e comprensione di tutti gli aspetti umani coinvolti.

L’Associazione U-Dog è in grado di fornire:

  1. cani guida – cani guida per persone con deficit visivi;
  2. hearing dogs – cani che odono per persone con deficit uditivi;
  3. service dogs – cani che offrono mobilità a persone con deficit motori;
  4. cani sociali – cani che offrono un supporto affettivo per contribuire a creare situazioni di benessere.

La certificazione dei cani affidati si basa non solo sul rispetto del richiedente e delle sue esigenze ma anche sulla consapevolezza delle attitudini innate dell’animale. Le condizioni principali per l’affidamento sono l’utilità pratica del cane (tramite adeguata educazione e mirato addestramento) e soprattutto il legame affettivo.

Il lavoro dell’istruttore comprende la cura e l’addestramento del cane. La formazione è estremamente personalizzata alle esigenze dell’utente finale.

Il cane viene gradualmente abituato a tutte le situazioni che potrebbe trovarsi ad affrontare durante i suoi futuri interventi., come ad esempio camminare accanto alla sedia a rotelle;ascensori stretti e affollati; oggetti che cadono, porte che sbattono; forti odori insoliti; persone vestite in modo insolito, che si muovono e si comportano in modo strano; ecc. Il futuro cane sociale impara tra l’altro anche ad accettare dei contatti maldestri o bruschi e a fidarsi del suo conduttore in situazioni delicate.

Una fase importante è rappresentata dalla preparazione del destinatario del cane alla gestione dell’animale. Si svolge presso la località di residenza del disabile e richiede come presupposti essenziali una buona preparazione pedagogica e la capacità d’immedesimazione nel rapporto interpersonale. Il conduttore impara così a riconoscere tempestivamente i segnali di stress e di conflitto del suo cane, in modo da prevenire un’eventuale sovraffaticamento.

E’ iniziato ad agosto il percorso di U-Dog Onlus (www.u-dog.org) rivolto a 40 persone detenute nella Casa Circondariale di Vicenza “San Pio X”.

L’intento del progetto è quello di promuovere all’interno dell’istituto penitenziario delle attività che diano alle persone recluse la possibilità di effettuare movimento fisico all’aria aperta e di trascorre un tempo prolungato in un area verde all’aperto.

Grossa novità rispetto a tutti gli interventi di volontariato all’interno degli istituti è l’esecuzione di tutte le attività in presenza del cane.

 

U-DOG.ORG

Articolo di Ilaria Vacca su Disabili.com

Cani Guida Bologna

Annunci

Autore:

scrittore, lettore, sognatore, autore, pensatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...