Pubblicato in: Articoli, Validi

Viaggiare in Europa: nasce la rete di ospitalità delle famiglie con sindrome di Down

logo-edsa-family-down

Un portale raccoglie le offerte di ospitalità di famiglie di persone con sindrome di Down rivolte ad altre famiglie

Viaggiare (soprattutto all’estero) è in assoluto una delle cose che più può arricchire la vita di un individuo: permette di conoscere culture e luoghi diversi, ci fa mettere confronto con altre persone, e insegna ad adattarsi ed a superare alcune piccole grandi sfide personali che talvolta ci limitano nella vita di tutti i giorni. Per le famiglie nelle quali ci sia un componente con disabilità, viaggiare può risultare più difficile,  per una serie di ragioni. Per agevolare le famiglie di persone con sindrome di Down che desiderano fare esperienza di un viaggio in Europa, è nata una piattaforma web che permetterà di viaggiare in maggiore serenità.

Grazie al progetto dell’Associazione Europea Sindrome di Down sono moltissime le famiglie che avranno la possibilità di viaggiare in tutta europa risparmiando e, al contempo, vivendo esperienze di condivisione con famiglie straniere con delle caratteristiche simili alle loro.

LA PIATTAFORMA WEB – L’EDSA  ha lanciato da poco la piattaforma Edsa Family,  uno spazio web il cui scopo è creare rete tra famiglie che hanno figli con sindrome di Down e che desiderano rendersi disponibili ad ospitare nella propria casa altre famiglie con persone con Trisomia 21 o che, per converso, desiderino viaggiare in Europa o nel mondo, cercando ospitalità presso altri membri dell’associazione.

COME PARTECIPARE – Per potersi unire alla rete di famiglie aderenti è necessario iscriversi all’associazione, che provvederà a verifica ed approvazione della domanda. L’approvazione è necessaria e sarà data dall’organizzazione locale, aderente all’EDSA, che conosce la famiglia e perciò in grado di valutare l’idoneità della richiesta. Successivamente ciascuno potrà proporsi ed offrire un servizio o un alloggio, rigorosamente a titolo gratuito o senza guadagno, ad una famiglia, ma anche visionare le offerte degli altri iscritti ed eventualmente contattarli.

ALCUNE DELLE METE – Visitando il sito web dell’EDSA  si possono già consultare pagine di offerte per varie nazioni europee tra cui la Grecia, la Spagna, la Germania, la Russia e molte altre. Cliccando sulla nazione che si desidererebbe visitare si possono visualizzare gli eventuali inviti, che per ora sono pochi, ma ci si augura aumenteranno notevolmente anche grazie al passaparola tra gli utenti.

L’INVITO – Dopo il log-in si potranno reperire tutte le informazioni sulle sistemazioni offerte in modo da decidere se una famiglia possa fare al caso nostro. La famiglia ospitante si premura di comunicare quante persone può accogliere, per quante notti ed, eventualmente, fornire maggiori informazioni su di sé, come nel caso di una famiglia di Amburgo che scrive: “Siamo una famiglia giovane con due figlie (2012 con sindrome di Down e 2014)…Possiamo offrirvi indicazioni su cosa vedere in città e come raggiungere quei posti. Vorremmo poter chiacchierare e confrontarci su com’è la vita quotidiana nella nostra nazione di appartenenza…parliamo tedesco, francese e inglese.”  

ALCUNI CONSIGLI – Gli organizzatori del progetto consigliano ai partecipanti di informarsi in merito ai costi prima di procedere con il proprio viaggio, onde evitare spiacevoli inconvenienti; la famiglia ospitante tra l’altro non è tenuta in alcun modo a fornire servizi gratuiti agli ospiti, ad esempio tour della città o biglietti gratuiti per mezzi pubblici o attrazioni.
Ci si augura tuttavia che questa rete possa esprimere le proprie potenzialità anche creando bei rapporti di amicizia tra cittadini di nazioni diverse, grazie a momenti di incontro altrimenti improbabili. Questo progetto ha infatti la capacità di permettere uno scambio culturale grazie alla solidarietà tra persone. Facendo perno sulla fiducia dell’ospite e dell’ospitante si dà la possibilità a bambini e ragazzi con sindrome di Down di creare delle splendide amicizie internazionali e vivere esperienze speciali fuori dal loro ambiente, così come ai loro genitori che possono godere di una possibilità di scambio di opinioni, esperienze e la condivisione di bei momenti di vacanza.

Per maggiori informazioni:  http://www.edsafamily.com/

 

Articolo su Disabili.com

Annunci

Autore:

scrittore, lettore, sognatore, autore, pensatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...