Pubblicato in: Articoli

Buona giornata un po’ angosciata

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Sono stanco, in realtà, stremato.
Cammino, senza mai arrivare. Pur sembrando infiniti, deserto e mare hanno un limite così come la mia vita. Ma essi non hanno fine.
O forse sì. Ma pare di no per le loro immensità.
Sono lì, fissi, a traghettare o seppellire.
Paiono senza vita. Ma paiono.
Poiché se ciò che è immobile è privo di vita.
Allora sono morto.
Sedentario cittadino e sadico uomo. Il mio mondo non si è fermato. È la mia esistenza a girare in tondo.
Ogni Uomo ha bisogno di fiorire. Che sia in un campo erboso, sul ciglio di una strada o in una crepa del cemento. Non l’uno sull’altro, ma semplicemente accanto. Posso solo notare che vivo in un epoca ove c’è chi piange per l’ultimo iPhone e chi per un piatto di riso.
Posso anche accertare che il mondo che abito vede le persone divise più per paure…

View original post 144 altre parole

Autore:

scrittore, lettore, autore, sognatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.