Pubblicato in: Poesie, Validi

Riflesso

Ti rivedo tra le montagne che guardano ingalluzzite

e ti spio sfiorare i fondali dei mari più profondi

con occhi stregati dalla purezza mai dimenticata.


Scopri l’aria soffiare la terra

con luce che non ha mai lasciato la tua mente.


Non intimidirti delle lacrime coraggiose

che solcano il tuo sguardo impunito.


Leggerai le tue labbra che implorano paure,

le rincorrerai e ti stancherai.


Ora posso solo sussurrartelo

poi urlartelo

poi svelartelo.


Lasciami in agonia del solo riflesso

resta invisibile tra i frantumi della nostra immagine

avvolta dalla solitudine asfissiante.

I rimpianti spireranno accecati dai piaceri suicidi,

i desideri abbaglieranno nel silenzio del riverbero,

tra le montagne e tra i fondali resterà solo il nostro eco.
Non guardarmi

Non ti guarderò

Non aiutarmi

Ti aiuterò

Piero Cancemi

Autore:

scrittore, lettore, autore, sognatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.