Pubblicato in: Articoli, Validi

Viaggiare in Europa: nasce la rete di ospitalità delle famiglie con sindrome di Down

logo-edsa-family-down

Un portale raccoglie le offerte di ospitalità di famiglie di persone con sindrome di Down rivolte ad altre famiglie

Viaggiare (soprattutto all’estero) è in assoluto una delle cose che più può arricchire la vita di un individuo: permette di conoscere culture e luoghi diversi, ci fa mettere confronto con altre persone, e insegna ad adattarsi ed a superare alcune piccole grandi sfide personali che talvolta ci limitano nella vita di tutti i giorni. Per le famiglie nelle quali ci sia un componente con disabilità, viaggiare può risultare più difficile,  per una serie di ragioni. Per agevolare le famiglie di persone con sindrome di Down che desiderano fare esperienza di un viaggio in Europa, è nata una piattaforma web che permetterà di viaggiare in maggiore serenità.

Grazie al progetto dell’Associazione Europea Sindrome di Down sono moltissime le famiglie che avranno la possibilità di viaggiare in tutta europa risparmiando e, al contempo, vivendo esperienze di condivisione con famiglie straniere con delle caratteristiche simili alle loro.

LA PIATTAFORMA WEB – L’EDSA  ha lanciato da poco la piattaforma Edsa Family,  uno spazio web il cui scopo è creare rete tra famiglie che hanno figli con sindrome di Down e che desiderano rendersi disponibili ad ospitare nella propria casa altre famiglie con persone con Trisomia 21 o che, per converso, desiderino viaggiare in Europa o nel mondo, cercando ospitalità presso altri membri dell’associazione.

COME PARTECIPARE – Per potersi unire alla rete di famiglie aderenti è necessario iscriversi all’associazione, che provvederà a verifica ed approvazione della domanda. L’approvazione è necessaria e sarà data dall’organizzazione locale, aderente all’EDSA, che conosce la famiglia e perciò in grado di valutare l’idoneità della richiesta. Successivamente ciascuno potrà proporsi ed offrire un servizio o un alloggio, rigorosamente a titolo gratuito o senza guadagno, ad una famiglia, ma anche visionare le offerte degli altri iscritti ed eventualmente contattarli. Continua a leggere “Viaggiare in Europa: nasce la rete di ospitalità delle famiglie con sindrome di Down”