Pubblicato in: Articoli, Validi

Il Piemonte adotta la lingua dei segni

La Regione acquisterà un software di sottotitolazione automatica

Qualche settimana fa una studentessa sorda dell’Università di Torino aveva chiesto il riconoscimento della lingua dei segni a livello parlamentare. Un riconoscimento che le avrebbe permesso di seguire le lezioni necessarie a laurearsi. Le otto ore di interprete a lei assegnate dall’università non sono infatti sufficienti. Di quella richiesta si sono fatti carico i consiglieri regionali Daniele Valle del Partito democratico e Maurizio Marrone di Fratelli d’Italia.

I due consiglieri di differenti gruppi hanno presentato un ordine del giorno collegato all’assestamento di Bilancio. La mozione impegna la giunta «a prevedere uno stanziamento di risorse per acquistare nel 2020 il programma Dragon Naturally Speaking, un software di sottotitolazione automatica per gli studenti sordi dell’Università di Torino e ad attivare un servizio di sottotitolazione delle sedute del Consiglio regionale». La notizia è stata ufficializzata nel pomeriggio di ieri in occasione di una conferenza sull’inclusione degli studenti e dei cittadini sordi.

Come sottolineano i consiglieri regionali Valle e Marrone la Regione Piemonte «è da sempre all’avanguardia nel costruire i servizi alla comunità delle persone sorde e dobbiamo continuare su questa strada».

 

Articolo su Dal Sociale 24

Pubblicato in: Articoli, Validi

Vacanze invernali disabili: tutto quello che c’è da sapere

Tanti suggerimenti e consigli per una vacanza sulla neve accessibile

Vacanze di Natale, Settimana bianca, Vacanze invernali, sono tutti sinonimi che fanno pensare a distese di neve candida, paesaggi mozzafiato e cioccolate calde fumanti.  Per dare qualche info pratica e qualche suggerimento su come e dove trascorrere qualche giorno di vacanza sulla neve (ma no solo), abbiamo raccolto un po’ di proposte accessibili a riguardo tra rifugi, passeggiate, associazioni sportive e attività sulla neve: non dovrete fare altro che decidere in fretta e partire.

TRENTINO
Il Trentino è anche una regione che pone un occhio di riguardo al turismo accessibile. Che scegliate di sciare in Folgaria con la scuola di sci Scie di Passione, o che decidiate di affiancarvi all’associazione sportiva onlus SportAbili che organizza a Predazzo corsi di sci per tutte le disabilità poco importa: troverete corsi dedicati a persone con disabilità, che si adattano alle esigenze di tutti.
Inoltre, molto utile è il sito Trentinopertutti per scoprire tutti i progetti di turismo accessibile presenti nella regione.

VENETO
Sono tutti insegnanti professionisti quelli che tengono i corsi disciplinari per BrainPower – Ski Center, in Veneto. L’associazione organizza lezioni e corsi di sci per persone che abbiano subito un’amputazione, persone paraplegiche, non vedenti e con disabilità cognitivo-relazionali, secondo vari livelli (da principiante ad agonistico). I corsi sono dei più svariati ed è difficile scegliere in quale disciplina cimentarsi. Perchè non provarle tutte allora? Qui la lista completa.

PIEMONTE
Sestiere, una delle località turistiche invernali più rinomate delle Alpi piemontesi, ha delle bianche vallate fanno venire voglia di provare sport invernali estremi come lo snowboard: anche i neofiti potranno cimentarsi con la tavola, grazie alla associazione SciAbile onlus che fornisce in maniera totalmente gratuita e professionale corsi di sci e di snowboard per persone con disabilità. In questi anni di attività i maestri di SciAbile hanno insegnato lo sport a persone con patologie dello spettro autistico, patologie genetiche, patologie sensoriali e patologie motorie, regalando esperienze uniche.

EMILIA ROMAGNA
A Cimone (siamo in Emilia Romagna operano varie realtà che propongono attività sulla neve per persone disabili. Tra queste Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi che offre servizi dedicati a persone con disabilità motoria, cognitiva, sensoriale e Sci Club Paralimpic Fanano che ogni anno organizza una settimana di avviamento agli sport invernali per persone con disabilità di tutte le età: un modo per conoscere nuove realtà sportive e cimentarsi in nuove sfide personali.

TOSCANA
Gli impianti sciistici della Toscana stanno diventando sempre più accessibili e tra questi spiccano quelli presenti sul comprensorio dell’Abetone in provincia di Pistoia che hanno eliminato gran parte delle barriere di accesso, dai parcheggi alla seggiovia quadriposto ad agganciamento automatico.
Oltre a questo, sono stati acquistati 8 attrezzi monoski e dualski con i quali partecipare ai corsi specifici come quelli della Scuola Italiana Sci Val di Luce che vanta la presenza di maestri abilitati all’insegnamento delle discipline dello sci alle persone con disabilità.

ABRUZZO
Le vette del centro Italia hanno poco da invidiare a quelle del nord, tra le più belle ricordiamo il comprensorio dell’Alto Sangro in cui si trova il comune di Roccaraso (AQ).
In queste zone è nata l’associazione non profit, l’A.S.H.A., Associazione Sci Handicap Abruzzo, che propone attività sportive, d’integrazione sociale e riabilitative rivolte ai soci e a soggetti con handicap fisico, attraverso la pratica dello sci alpino. Il calendario di attività è ricco e potete trovarlo qui.

TOUR SCUOLA DI SCI
Anche quest’anno non mancano le date del tour itinerante di Freeriders Sport Event, che propone corsi di sci in giro per l’Italia per persone con disabilità utilizzando monosci, dualski, tandem ski. Qui tutte le date in programma.

PERCORSI E RIFUGI ACCESSIBILI
Ma montagna innevata non significa per forza sfrecciare a tutta velocità: passeggiare in silenzio, respirando aria fresca e pulita può essere un modo ideale di staccare dalla routine quotidiana e vivere un momento di relax. Per gli amanti di questo genere di vacanza abbiamo raccolto alcune delle passeggiate caratteristiche delle regioni italiane qui.
Segnaliamo anche il progetto Montagna4all, con una rete di nove rifugi privi di barriere architettoniche, dotati di bagno accessibile e sedia a rotelle. Potrete gustare tanti piatti tipici o rilassarvi guardando il paesaggio fuori dalla finestra, immersi in un’atmosfera calda e accogliente.

Per conoscere tutte le proposte di vacanze accessibili invernali, visitate lo speciale

 

Articolo su Disabili.com