Pubblicato in: Articoli, Validi, Video

serie Mr Robot

Mr Robot è una serie televisiva statunitense di genere drammatico-thriller, creata dallo sceneggiatore Sam Esmail e trasmessa dall’emittente USA Network dal 24 giugno 2015.

La serie ha avuto un ottimo seguito di pubblico e ciò ha permesso al produttore, USA Network, di rinnovare la serie con una seconda stagione, che ha debuttato il 13 luglio 2016, e una terza, andata in onda nell’autunno 2017.

Al momento è disponibile la quarta stagione su Amazon Video

In Italia, la serie è trasmessa sul canale a pagamento Premium Stories, su Infinity e su Amazon Video.

 

Mr. Robot – Wiki

 

Pubblicato in: Articoli, Validi

Una donna fonda la prima associazione per dare aiuto ai figli che si fanno carico del disagio psichico dei genitori

Articolo di Nicoletta Gigli

«Le testimonianze di chi vive questo calvario, così come le richieste di aiuto, si assomigliano. La solitudine, l’impotenza di trovarsi di fronte a un padre o una madre con depressione, disturbo bipolare o schizofrenia, il senso di inutilità che prova chiunque tenti di avvicinarsi a patologie che stravolgono la vita del malato e quella di chi vive accanto ad una persona che non si riconosce più. Questi figli non sono più soli». Stefania Buoni lavora per trovare la chiave giusta per sostenere quelle famiglie che convivono con mamma o papà anziani e malati. Una scommessa che, nel novembre di due anni fa, ha visto la nascita di Children Of Mentally Ill Parents, la prima associazione italiana creata da e per i figli di genitori che soffrono di disturbi psichici. In genere un fardello che grava soprattutto sulle spalle delle donne che sono le prime a farsene carico, a volta lasciando il lavoro.

Esperta in comunicazione, animata da una forte passione per la giustizia sociale, Stefania si avvicina al tema dei figli di persone affette da un disagio psichico per motivi personali. Ed è un tema che finora nessun figlio ha avuto il coraggio di affrontare: «A questi bambini e ragazzi l’associazione vuole dare una voce istituzionale ed un ruolo attivo, per poter esprimere le proprie istanze e partecipare da protagonisti alla costruzione di misure che promuovano e favoriscano la prevenzione della salute mentale, la lotta allo stigma ed il benessere proprio e delle loro famiglie».

Stefania in poco più di un anno diventa punto di riferimento per tanti ragazzi, e non solo italiani. Le richieste di aiuto e supporto la convincono che è necessario andare oltre. E divulgare un messaggio di speranza e conoscenza di patologie tanto frequenti e invalidanti. E’ così che nasce la miniguida alla sopravvivenza per figli di genitori con un disturbo mentale. Il libro “Quando mamma o papà hanno qualcosa che non va” edito dal Cesvol è già un successo. Contiene i racconti e le emozioni di giovani caregiver, la descrizione sintetica sui principali disturbi mentali per fornire informazioni su ciò che accade ai genitori e favorire una maggiore comprensione dei loro sintomi più acuti ma anche le qualità positive che possono sviluppare i figli di genitori con un disturbo mentale.

E poi consigli, numeri di emergenza da contattare in caso di necessità e una descrizione dei principali servizi sul territorio ai quali ci si può rivolgere per ricevere assistenza e ascolto. «I fondi che raccoglierò verranno utilizzati per ristampare e distribuire a tappeto il libro in biblioteche scolastiche e cittadine, ovunque in tutta Italia possa raggiungere i ragazzi che ne hanno bisogno. Che hanno bisogno di sapere che non sono soli, che ciò che provano ha un nome, di sapere che possono uscirne e ricominciare a vivere. E per incoraggiare anche i loro genitori a chiedere aiuto per sé stessi, a non mollare. Vogliamo incontrare i ragazzi e gli insegnanti nelle scuole di tutta Italia, incontrare le loro famiglie e trasmettere il nostro messaggio di speranza e resilienza. Per sciogliere un dolore spesso nascosto e trasformarlo in semi per un cambiamento positivo».

 

Articolo su Il Messaggero

Pubblicato in: Libri, Validi

Il genio dei numeri

413l-bg35nl-_sx322_bo1204203200_Il genio dei numeri. Storia di John Nash, matematico e folle (titolo originale completo A Beautiful Mind: a Biography of John Forbes Nash, Jr., Winner of the Nobel Prize in Economics, 1994) è una biografia scritta nel 1998 dalla giornalista statunitense Sylvia Nasar, edito in Italia nel 1999 da Rizzoli. Narra la vicenda reale di John Forbes Nash Jr, genio matematico capace di intuizioni di grande profondità, della sua caduta nel baratro della schizofrenia, e del suo insperato processo di recupero.

Il libro ha vinto nel 1998 il National Book Critics Circle Award nella sezione biografie ed autobiografie, e l’anno seguente fu inserito nella cerchia dei finalisti per il Premio Pulitzer nella stessa categoria.

Nel 2001 dal libro è stato liberamente tratto un film che ha conservato il titolo dell’opera originale: A beautiful mind.

Il libro ripercorre la vita di John Forbes Nash Junior, matematico di eccezionali capacità, seguendolo nella sua carriera accademica, precocemente interrotta dall’insorgere della patologia mentale che lo accompagnò per più di trent’anni, e da cui riuscì a risollevarsi gradualmente quando oramai nessuno lo considerava possibile. Il libro è suddiviso in cinque capitoli: una mente stupenda, vite separate, un fuoco che brucia lentamente, gli anni perduti, il più degno.john_forbes_nash2c_jr-_by_peter_badge

Nulla è stato normale nella vita di John Nash: le 27 paginette della sua tesi di dottorato diedero una spinta risolutiva alla teoria dei giochi, insegnò al MIT di Boston, ricevette, nel 1994, il Premio Nobel per l’economia. Una carriera prestigiosa, ma c’è l’altra faccia della medaglia: ripudia la donna che gli ha dato un figlio, è arrestato per omosessualità, piomba nella depressione e consuma buona parte della sua vita nei labirinti della follia e dell’emarginazione. Sarà l’affetto di chi gli è rimasto vicino a restituirlo alla vita e ai suoi studi.

Il genio dei numeri – Wikipedia

Il genio dei numeri – Amazon