Pubblicato in: Validi, Video

film Domani è un altro giorno

Domani è un altro giorno è un film del 2019 diretto da Simone Spada, con Marco Giallini e Valerio Mastandrea.

La pellicola è il remake del film spagnolo Truman – Un vero amico è per sempre (2015).

Tommaso e Giuliano sono due vecchi amici. Tommaso vive da tempo in Canada, ma torna a Roma per quattro giorni quando scopre che il suo amico Giuliano è condannato da una diagnosi terminale. Dopo un anno di lotta, Giuliano ha deciso di rinunciare alle cure invasive e arrendersi all’inevitabile. Perciò, in questi quattro giorni, i due amici dovranno dirsi addio.

 

descrizione su Wikipedia

Pubblicato in: Articoli, Validi, Video

Il team di Bojack ha creato un nuovo capolavoro, si chiama Undone e devi vederlo

Non sono così frequenti i casi in cui l’innovazione dello stile narrativo va di pari passo con quella del contenuto, soprattutto per quanto riguarda la serialità televisiva in cui la necessità di ripetere frammenti narrativi simili impone di perseguire una certa riconoscibilità. Undone, serie sviluppata da Amazon la cui prima stagione – otto episodi della durata di venti minuti circa – è stata distribuita integralmente su Prime Video a partire dal 13 settembre, in questo senso rappresenta un’eccezione: per raccontare una storia intima tutt’altro che convenzionale gli autori hanno scelto di adottare uno stile decisamente atipico facendone una componente essenziale del discorso, e dando così l’idea che questa storia non potesse essere raccontata che in questo modo.

Continua a leggere “Il team di Bojack ha creato un nuovo capolavoro, si chiama Undone e devi vederlo”

Pubblicato in: Articoli, Validi, Video

Associazione Strabordo: viaggi in tutto il mondo oltre le barriere

L’associazione Strabordo (Straordinari a Bordo di Sogno) ha l’obiettivo di promuovere il turismo accessibile, organizzando viaggi di gruppo in tutto il mondo accessibili a tutti. I viaggi sono rivolti alle persone con e senza disabilità, con particolare attenzione all’accessibilità di spazi e luoghi per persone con disabilità motoria. L’associazione non fornisce assistenza, quindi i viaggiatori devono sempre essere accompagnati da un amico, insieme al quale essere completamente autonomo rispetto al viaggio scelto.

viaggi disabili

LA STORIA

L’associazione nasce circa 10 anni fa dall’idea di tre amiche (Valeria, Paola e Stefania) che hanno sempre avuto una grande passione per il viaggio e credono strabordo associazioneche esso sia il modo migliore per crescere e sperimentare nuovi modi di vivere. Hanno creato questa realtà per condividere con gli altri la loro passione e per permettere a tutti discoprire nuovi luoghi e muoversi in compagnia.

Strabordo crede fortemente nel valore dell’inclusione e dell’accoglienza, ritenendo che la diversità sia qualcosa di straordinario (da qui il nome dell’associazione) poiché è sempre una fonte di ricchezza sia per l’individuo singolo che per la società. Questo è lo spirito e la filosofia con cui Strabordo organizza ogni viaggio e crea un nuovo progetto, cercando di superare i limiti imposti dalla società e cercando di trovare delle soluzioni alternative.
Concretamente, l’associazione segue una procedura specifica nell’organizzazione di ogni viaggio, anche perché quando si viaggia in carrozzina è fondamentale conoscere in anticipo tutte le informazioni necessarie, rendendo l’esperienza il più possibile aderente alle promesse.

Continua a leggere “Associazione Strabordo: viaggi in tutto il mondo oltre le barriere”

Pubblicato in: Video

Sei un artista? E ce lo caghi! (film PAZ-2002)

Fai l’artista e te ne freghi, ma siamo noi che ce ne freghiamo di te.

«Sei un artista»… E ce lo cachi che sei un artista!

Dormi una notte in facoltà, hai fatto l’occupazione,

Squacqui due manifesti, e sei con la coscienza a posto.

L’espresso una settimana sì e due no,

e il Linus quando ti pare, ed ecco risolto il problema di tenersi aggiornato.

In pratica, Ciccio, o diventi produttivo per il Movimento, o VAFFANCULO!

 

Film PAZ – (regia Renato De Maria-2002) Wikiquote

Pubblicato in: Articoli, Validi, Video

Metropolis le notizie di Bologna nella lingua dei segni italiana

Metropolis è una rubrica nella Lingua dei segni italiana. Tutte le settimane, online su Repubblica Bologna, una selezione delle principali notizie della città e della provincia. Realizzazione video a cura di: Laura Di Gioia (docente sorda di Lingua dei Segni Italiana), Giampaolo Catone (tecnico video e montaggio), Silvia Pelanda (Interprete Lis), Alessandro Paola (Interprete Lis) e alla gentile collaborazione del Senza Nome; ideazione logo Metropolis a cura di Edoardo Angelucci; realizzazione grafica logo a cura di Francesco Di Marzio.

Articolo su Repubblica.it

Pubblicato in: Validi, Video

Maledetto il giorno che t’ho incontrato

Maledetto il giorno che t’ho incontrato è un film di Carlo Verdone del 1992. Protagonisti di questa commedia, dal retrogusto amaro, sono Margherita Buy e lo stesso Verdone.

Bernardo, giornalista romano che vive e lavora a Milano, frequenta un analista perché, dopo essere stato lasciato dalla sua compagna Adriana, soffre di depressione e ipocondria. Contemporaneamente si appresta a terminare una biografia su Jimi Hendrix con la promessa di rivelazioni sulla reale natura della sua scomparsa. Durante le sue sedute conosce Camilla, attrice complessata e da tempo innamorata dell’analista, che, al pari di Bernardo, fa largo uso di antidepressivi ed ansiolitici. Tra loro nasce una profonda amicizia, che si trasformerà in amore quando i due, dopo un litigio, si ritroveranno casualmente in Inghilterra, dove lui si reca in cerca di notizie per la biografia di Hendrix e lei è in tournée per uno spettacolo teatrale.

Nel film c’è un cameo del musicista e recensore musicale Richard Benson nel ruolo di se stesso come conduttore della trasmissione Juke-box all’idrogeno. Alla fine del programma Benson si esibisce in un assolo alla chitarra sulla sigla finale.

 

Maledetto il giorno che t’ho incontrato – Wikipedia

Maledetto il giorno che t’ho incontrato – film – Amazon

Pubblicato in: Libri, Validi, Video

Le ore

51s2h2wjjhl-_sx340_bo1204203200_Le ore (titolo originale The hours) è un romanzo dello scrittore statunitense Michael Cunningham che ha vinto il premio Pulitzer per la narrativa nel 1999.

Il libro racconta i destini intrecciati di tre donne, che vivono in luoghi e momenti storici diversi, ma sono in qualche modo legate dal romanzo La signora Dalloway di Virginia Woolf. La prima è proprio la Woolf, autrice del libro e raccontata nei momenti più feroci della depressione che la portò a togliersi la vita; la seconda è Laura Brown, una madre di famiglia che nell’America degli anni cinquanta, anche grazie al libro della Woolf, troverà il coraggio di cambiare vita; e infine c’è Clarissa Vaughan, un’intellettuale newyorkese che dai tempi del college vive col nomignolo di Mrs. Dalloway per le sue somiglianze col personaggio creato da Virginia Woolf. E Le ore nasce proprio come un omaggio di Cunningham alla Woolf, sua musa ispiratrice: a partire dal titolo (La signora Dalloway doveva chiamarsi inizialmente proprio The Hours) e fino nelle pieghe della scrittura, debitrice dello stile woolfiano, più attento ai minimi mutamenti degli animi e dei pensieri dei personaggi che a fatti veri e propri.

Nel 2002 dal libro è stato tratto il film The Hours, diretto dal regista inglese Stephen Daldry e interpretato da Meryl Streep, Julianne Moore e Nicole Kidman.

The Hours è un film del 2002. Per il difficile ruolo di Virginia Woolf, Nicole Kidman è stata premiata con l’Oscar alla miglior attrice. Anche le altre due protagoniste Meryl Streep e Julianne Moore hanno ottenuto validi riconoscimenti.

 

Le ore – libro -Wikipedia

The Hours – film – Wikipedia

Le ore – libro -Amazon

The Hours – film – Amazon

Pubblicato in: Libri, Pensieri e Citazioni, Video

Bagno

«Dov’è Riccio?» domandò all’amico.

«Non lo so, io sono uscito ora dal bagno, “il bagno più sporco di tutta la scozia”».

«Ti mancava la supposta di oppio» puntualizzò Cinghiale riferendosi al film Trainspotting.

 

[La bestia non si ferma – p.65]

Film Trainspotting – Wikipedia

Libro Trainspotting – Wikipedia

Irvine Welsh – Wikipedia